Prugnolo

Categoria: Le Piante Pubblicato: Giovedì, 24 Luglio 2014

Prugnolo selvatico (Prunus spinosa L.) Famiglia: Rosacee

                                 Nomi dialettali: Trignë (Molise); Strangolacani e Susino selvatico ( molte regioni del Centro e del Nord).


prunus spinosaprunus spinosa con fruttiDescrizione: Pianta arbustiva alta fino a 4 metri, molto diffusa in Italia fino a 1600 metri di altitudine, nei boschi e nelle recinzioni a protezione di campi, orti e strade, ha sviluppo cespitoso molto ramificato; fusto e rami molto spinosi ( per l’appunto è usato nelle recinzioni e chiamato dai cacciatori Strangolacani, per il pericolo a cui vanno incontro i cani di restare imbrigliati coi collari ai numerosi rami provvisti di spine molto ispidi), fusto e rami di colore grigio scuro.

Foglie, alterne , leggermente lanceolate di forma ovale, di colore verde: più scuro sulla pagina superiore, più chiaro su quella inferiore. Le foglie appaiono dopo la fioritura.

Fiori di colore bianco, piccoli e solitari o raccolti a mazzetto. Fioritura da febbraio a marzo-aprile nei luoghi più freddi.

I frutti sono drupe tondeggianti o ovoidali nelle forme più grosse, di grandezza da 6 a 25 millimetri, di colore blu scuro, a piena maturazione; di sapore molto aspro, allappante ,caratteristica che va ad affievolirsi alla completa maturazione che avviene dopo i primi geli di novembre- dicembre.

Contenuti:   Composti cumanirici e cianogenetici sostanze (volatili che scompaiono con la maturazione), oli essenziali, pectine, gomme, resine, tannini, fruttosio, flavonoidi, vitamina C, canferolo.

Proprietà : Tanniche, antinfiammatorie, depurative, astringenti, diuretiche,lassative (fiori).

Raccolta: I fiori si raccolgono (febbraio-marzo) quando incominciano ad aprirsi o appena dischiusi, per la loro facilità a deteriorarsi e vanno seccati per 4 o 5 giorni all’ombra in luogo areato e asciutto; parimenti vanno conservati chiusi ermeticamente in sacchetti o bottigliette di vetro in luogo fresco, asciutto e lontano dalla luce.

Le foglie si raccolgono tra maggio e settembre, si essiccano in luogo asciutto, all’ombra e si conservano come i fiori.

Usi curativi: L’infuso dei fiori è utile come diuretico, lassativo espettorante, vermifugo e antiasmante.. L’infuso di foglie è utile per il trattamento del mal di gola. Il decotto (liquido di cottura) dei frutti è utile per fare gargarismi e sciacqui per curare gengiviti e faringiti.

L’infuso si ottiene versando una tazza d’acqua bollente su 5 gr di foglie secche ad infusione per 10 minuti.

prugnolo frutti fruttiI frutti sono astringenti, aperitivi e tonificanti dell’organismo in generale.

Il decotto della corteccia può mitigare gli stati febbrili.

Il frutto trova applicazione in cosmetica per preparare maschere facciali astringenti per pelli grasse e per il trattamento della foruncolosi.

Usi in cucina: In cucina le bacche vengono usate per preparare marmellate e sciroppi e liquori. Tra le marmellate molto gustosa quella di zucche e prugnoli, di facile preparazione:

Si prepara separatamente la marmellata di zucca facendo cuocere in parti uguali zucca e zucchero fino ad avere la consistenza desiderata.

A parte si lavano bene le prugnole, si asciugano e si fanno cuocere per 15 minuti in un bicchiere d’acqua, poi si passano al setaccio per ottenerne la polpa. Si pesa la polpa ottenuta e si aggiunge pari quantità di zucchero, una mela sbucciata e fatta a dadi e si fa cuocere a fuoco lento fino al punto di consistenza desiderata.

Si uniscono le due marmellate amalgamandole bene tra loro, a fuoco lento per alcuni minuti, quindi si lascia freddare e poi si conserva in vasetti sterili come al solito.

Grappa al prugnolo: Si lavano e si asciugano accuratamente una quindicina di frutti e si pongono in infusione per 90 giorni in un litro di grappa. Infine la grappa ottenuta si filtra e si consuma a bicchierini.

Sciroppo di prugnole: Si lavano e si asciugano gr 500 di prugnole e si pongono in un vaso a chiusura ermetica con pari quantità di zucchero e si espongono in luogo caldo per 90 giorni, avendo cura di agitare il contenuto di tanto in tanto. Al termine si filtra il contenuto e si imbottiglia, conservando in luogo fresco. Lo sciroppo ottenuto è ottimo per preparare bibite dissetanti e per farcire dolci e gelati.

Sciroppo antidiarroico: Si lavano 500 gr di prugnole e si asciugano; si aggiungono 500 grammi di zucchero e un bicchiere d’acqua e si fanno bollire per 15 minuti.. Filtrare con un panno e conservare in frigo. Si assume lo sciroppo ottenuto a bicchierini come antidiarroico.

Liquore di prugnole: Lavare ed asciugare 500 gr di prugnole e porle in vaso a chiusura ermetica cospargendo i frutti con 3 cucchiai di zucchero; esporre il vaso al sole per 3 giorni; versare mezzo litro di alcool a 90° con alcuni chiodi di garofano oppure con una bacchetta di cannella e lasciare ancora in luogo caldo per 15 giorni, avendo cura di agitare ogni tanto. Prendere il vaso e spostarlo in un luogo fresco (cantina possibilmente) e lasciarlo ancora per 45 giorni. Al termine filtrare il contenuto e aggiungere acqua sterilizzata fino a raggiungere un litro di liquore.

Se si desidera un liquore più dolce, si può aggiungere qualche cucchiaio di zucchero sciroppato nell’acqua sterilizzata. Lasciare ancora maturare per circa tre mesi e quindi utilizzare a bicchierini.

Curiosità: La polpa dei frutti acerbi era l’ingrediente fondamentale del medicamento noto come “Acacia germanica” con cui venivano curate le diarree e le dissenterie acute dalle principali scuole mediche antiche.

Anticamente la corteccia macinata veniva usata come dentifricio..

Secondo la teoria antropofisica questa pianta è portatrice di incredibili benefici vitali, quando sussistono stati di sfiancamento e depressione, sia i frutti sia i fiori di questa panta infondono allegria e fiducia.

Dioscoride consigliava le foglie cotte nel vino da utilizzare in lozioni e gargarismi nelle affezioni dell’ugola e delle gengive; inoltre “ la resina che trasuda dai fusti bevuta nel vino facilita l'esclusione dei calcoli vescicali” e il Durante (Castore Durante da Guado Tadino(1529 – 1590), famoso medico archiatra presso la corte di papa Sisto V che nel 1585 pubblicò in Roma L’Herbolario Nuovo, consigliava “ i frutti si danno abitualmente conditi nel miele nei vomiti e nelle dissenterie e nei flussi del ventre “ ed ancora “ l’acqua stillata dai fiori bevuta al peso di quattr’once ammazza i vermini del corpo”.

Le foglie anticamente venivano essiccate ed utilizzate al posto del thè.

Inoltre distillando i frutti si può ottenere un’ottima acquavite.

     ATTENZIONE!!! Gli usi e le applicazioni sono indicati solo a mero scopo informativo, per cui si declinano tutte le responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico, alimentare, per i cui usi bisogna sempre richiedere il consiglio del medico farmacologo.

 

Visite: 2315

Seleziona per etichetta

csna9fvn

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione: Per saperne di piu'

Approvo

Cookie Policy

La presente Cookie Policy è relativa al sito http://www.ugodugo.it (“Sito”) gestito e operato dal signor Ugo D'Ugo, Via Capriglione n. - 86100 Campobasso

I cookies sono piccoli file di testo inviati all'utente dal sito web visitato. Vengono memorizzati sull’hard disk del computer, consentendo in questo modo al sito web di riconoscere gli utenti e memorizzare determinate informazioni su di loro, al fine di permettere o migliorare il servizio offerto.

Esistono diverse tipologie di cookies. Alcuni sono necessari per poter navigare sul Sito, altri hanno scopi diversi come garantire la sicurezza interna, amministrare il sistema, effettuare analisi statistiche, comprendere quali sono le sezioni del Sito che interessano maggiormente gli utenti o offrire una visita personalizzata del Sito.

Il Sito utilizza cookies tecnici e non di profilazione. Quanto precede si riferisce sia al computer dell’utente sia ad ogni altro dispositivo che l'utente può utilizzare per connettersi al Sito.

Cookies tecnici

I cookies tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell'informazione esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente a erogare tale servizio.

Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web.

Possono essere suddivisi in cookies di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookies analytics, assimilati ai cookies tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookies di funzionalità, che permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l'acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.


La disabilitazione dei cookies potrebbe limitare la possibilità di usare il Sito e impedire di beneficiare in pieno delle funzionalità e dei servizi presenti sul Sito. Per decidere quali accettare e quali rifiutare, è illustrata di seguito una descrizione dei cookies utilizzati sul Sito.

Tipologie di cookies utilizzati

Cookies di prima parte:

I cookies di prima parte (ovvero i cookies che appartengono al sito dell’editore che li ha creati) sono impostati dal sito web visitato dall'utente, il cui indirizzo compare nella finestra URL. L'utilizzo di tali cookies ci permette di far funzionare il sito in modo efficiente e di tracciare i modelli di comportamento dei visitatori.

Cookies di terzi:

I cookies di terzi sono impostati da un dominio differente da quello visitato dall'utente. Se un utente visita un sito e una società diversa invia l'informazione sfruttando quel sito, si è in presenza di cookies di terze parti.

Cookies di sessione:
I c.d. ‘cookies di sessione’ sono memorizzati temporaneamente e vengono cancellati quando l’utente chiude il browser. Se l’utente si registra al Sito, può utilizzare cookies che raccolgono dati personali al fine di identificare l’utente in occasione di visite successive e di facilitare l'accesso - login al Sito (per esempio conservando username e password dell’utente) e la navigazione sullo stesso. Inoltre Open Source Solutions utilizza i cookies per finalità di amministrazione del sistema. Il Sito potrebbe contenere link ad altri siti. Open Source Solutions non ha alcun accesso o controllo su cookies, web bacon e altre tecnologie di tracciamento usate sui siti di terzi cui l’utente può accedere dal Sito, sulla disponibilità, su qualsiasi contenuto e materiale che è pubblicato o ottenuto attraverso tali siti e sulle relative modalità di trattamento dei dati personali; Open Source Solutions a questo proposito, considerata la mole di tali siti terzi, declina espressamente ogni relativa responsabilità. L’utente dovrebbe verificare la privacy policy dei siti di terzi cui accede dal Sito per conoscere le condizioni applicabili al trattamento dei dati personali poiché la Privacy Policy di Open Source Solutions si applica solo al Sito come sopra definito.

Cookies persistenti:

I cookies persistenti sono memorizzati sul dispositivo degli utenti tra le sessioni del browser, consentendo di ricordare le preferenze o le azioni dell'utente in un sito. Possono essere utilizzati per diversi scopi, ad esempio per ricordare le preferenze e le scelte quando si utilizza il Sito.


Cookies essenziali:

Questi cookies sono strettamente necessari per il funzionamento del Sito. Senza l'uso di tali cookies alcune parti del Sito non funzionerebbero. Comprendono, ad esempio, i cookies che consentono di accedere in aree protette del Sito. Questi cookies non raccolgono informazioni per scopi di marketing e non possono essere disattivati.

Cookies funzionali:

Questi cookies servono a riconoscere un utente che torna a visitare il Sito. Permettono di personalizzare i contenuti e ricordate le preferenze (ad esempio, la lingua selezionata o la regione). Questi cookies non raccolgono informazioni che possono identificare l'utente. Tutte le informazioni raccolte sono anonime.

Cookies di condivisone sui Social Network:

Questi cookies facilitano la condivisione dei contenuti del sito attraverso social network quali Facebook e Twitter. Per prendere visione delle rispettive privacy e cookies policies è possibile visitare i siti web dei social networks. Nel caso di Facebook e Twitter, l'utente può visitare https://www.facebook.com/help/cookies e https://twitter.com/privacy.

Nello specifico, si riporta di seguito la lista dei principali cookies utilizzati sul Sito e relative descrizioni e funzionalità, compresa la durata temporale.

1) Tipologia di Cookie Prima parte Funzionale
Provenienza Ugo D'Ugo
Finalità Recuperare le impostazioni dell'utente (salvare la sessione dell'utente e ricordare alcune impostazioni come le impostazioni di accessibilità)
Durata Cookie persistente
   
2) Tipologia di Cookie Prima parte - Funzionale
Provenienza Ugo D'Ugo
Finalità Memorizzare il luogo dell'utente e ricordare le impostazioni di lingua (in forma anonima)
   
3) Tipologia di Cookie Prima parte - Funzionale
Provenienza Ugo D'Ugo
Finalità Personalizzare il contenuto della pagina a seconda del dispositivo utilizzato dall'utente, delle sue scelte e delle impostazioni (in forma anonima)

Come modificare le impostazioni sui cookies

La maggior parte dei browser accetta automaticamente i cookies, ma l’utente normalmente può modificare le impostazioni per disabilitare tale funzione. E' possibile bloccare tutte le tipologie di cookies, oppure accettare di riceverne soltanto alcuni e disabilitarne altri. La sezione "Opzioni" o "Preferenze" nel menu del browser permettono di evitare di ricevere cookies e altre tecnologie di tracciamento utente, e come ottenere notifica dal browser dell’attivazione di queste tecnologie. In alternativa, è anche possibile consultare la sezione “Aiuto” della barra degli strumenti presente nella maggior parte dei browser.


E' anche possibile selezionare il browser che utilizzato dalla lista di seguito e seguire le istruzioni: - Internet Explorer; - Chrome; - Safari; - Firefox; - Opera. Da dispositivo mobile: - Android; - Safari; - Windows Phone; - Blackberry.

Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio offerto da Ugo D'Ugo.