U sanghë amarë

Categoria: Poesia Dialettale Pubblicato: Lunedì, 14 Luglio 2014

    U sanghë amarë

Nn’évë manchë funitë ‘e dicë “ nguè “

e ddu’ suldatë dicènnë a mamma

Signo’, vostro marito z’è sperzo “

Mamma alluccattë, zë štrujèttë,

lë capillë zë sciuppattë

e dë cchiù nnë putèttë

pë’ quillë figlië ca purtavë mpiéttë.

E u lattë d’u “nguènguè”

zë facèttë amarë cumm’a ché!

Eva la viggilia e štèa pë nascë u Bambinë.

U prëssèpië zë sfacèttë

u lumë zë štutattë

e passattë u primë Natalë purë pë’ mé.

Na matina arrevattë na cartullina stèa scrittë:

“È statë arrëtrùuatë priggiuniérë dë lë ‘ngliscë”

e dént’u corë z’arrappicciattë nu luminë.

E da quillë juornë p’u quartiérë

mamma fu pur’éssa “ la priggiuniéra “

e nu cinchë lë figlië suò!

Eva Pasqua Pifania ca purtattë la nutizia.

Quattë cauzë a la catena ’ppésa mmontë p’u caminë

kë nu fichë, nu purtùuallë, nu cruccantë e…

quillë juornë fu fèšta purë pë mé.

Zë mënannë lë taccaratë e lë bottë

‘ntë në dichë ca sfrišchiannë ‘ncapë a mé:

cannunatë ‘e carrarmatë

ta-ta-tà- dë la mitraglia,

bommammanë, frišchiabottë

pëpparèllë e maccarunë (1)

hann’accisë a chiù dë unë.

Priggiuniérë rént’u buchë

n’èravamë trèntatré:

Nnë baštattë u latt’amarë,

purë l’aria nn’éva avé!

Zë criscèttë sènza panë,

cacchè glianna ‘rrammassata,na patata,

nu spaghéttë nirë nirë cumm’a ché.

Eva paštë lëtëcatë e të sëntivë “ figlië ‘e ré”.

Zë firmattë l’armištizië,

zë rëfacènnë l’amicizië,

la Répubblëca mënèttë e,

‘ngrazië a Ddijë, zë cacciattë u ré.

         Zë luuànnë lë macérë, zë rumpènnë lë trincérë,

rëpassattë u “ciuffécciù”

ma tatë mijë ‘nzë vëréva cchiù.

Ncë štèa na matina ca nnë spiavë a la funèštra,

tanta gènta rëmëniva, ‘ntanta casërë éva fèšta.

Finalmèntë na matina quillë solë bënërittë

rësplënnèttë sulë pë mé.

I’ spiavë a la funèštra

e, meraviglia nu mëraculë,( e ché fèšta!)

Tatë mijë cumparèttë nnant’a mé!

-Mà… mà…currë…currë…currë è tatë,

tatë, Tatë mijë… vié a vëré!!!

Chélla mamma tanta votë avèa currutë

e a chélla vocia ‘n ciavèa crërutë.

Ma sentènnë l’insistènza, corrë mamma

e (méraviglia!) u richiamë dë ru sanghë

avèa sfriccëcatë ‘n cuorpë a mé

e a Totò currivë ‘nnantë.

Quanta vascë, quantë abbraccë,

chélla varva lë štuglivë kë la vuccuccia

e, puccatë ca cuntà ‘nsapèa cchiù dë tré,

ma sicurë ca dë vascë

në scruccaië millétré.

Nën passattë fèrraustë e quillë ladrë d’u guuèrnë

( pozz’èssë’ accisë mò pë’ tannë ! )

‘nz’arrëpigliattë a tatë mijë

p’u fa cumbattë contr’a lë bannë.

Rëmënèttë u Natalë, fosë fèšta sì, ma nën tantë:

štèa sèmpë cacchè malìa

ca z’apprësëntava pë’ la vija.

Passannë poca primavérë ,

cacchè éštatë chiù lucèntë,

ma lë tanta patëmiéntë dë lë campë ‘e priggiunija

ammuccànnë a tatë mijë.

Rumanèmmë cinchë ciéllë sulë sulë

rént’u nirë a patì lë malatijë,

lë soprusë e … la famë.

A cazzottë e a paranghë chištë ciéllë

zë so’ fattë ‘nnantë

tra la mmiria ‘e tantë e tantë.

Mò sentë dicërë ca ‘n so’ ugualë,

so’ pignuolë so’ nu chiuovë,

nu cëntronë arruzzënitë.

Ma chë vulétë? Quissë è sanghë marijatë,

sbauttitë da lë bbòttë, ndruulatë da lë tuortë.

Chéss’è l’anëma dëll’onèštë,

‘e chi cumbattë na battaglia

dë giustizia e libértà.

Chéssa ‘nzë dëfènnë kë lë bommë

accërènnë a lë nnucentë figlië ‘e mamma.

Chéssa nn’è robba ca zë magna!

Perciò, scanzatëvë malaggènta, alliniatevi!

La libertà zë dëfennë ku duvérë,

kë l’onorë, kë l’amorë

ku carattërë mudëllatë

da u sanghë marijatë!!

1984

IL SANGUE AMARO

Non avevo nemmeno finito di dire “nguè”/e due soldati dissero a mamma/ “Signora vostro marito è disperso/ Mamma gridò/i capelli si strappò/ e di più non potè/ per quel figlio che portava al seno/ E il latte del neonato/ si fece amaro più che potè/ Era la Vigilia e stava per nascere il Bambino Gesù/ Il presepe si disfece/ il lume si spense/ e passò il primo Natale anche per me/ Una mattina arrivò una notizia/ E’ stato ritrovato prigioniero degli inglesi/ e dentro al cuore si riaccese un lumicino/ E da quel giorno per il quartiere/ mamma fu pur’essa “la prigioniera”/ e noi cinque i figli suoi/ Era Pasqua Epifania che portò la notizia/ Quattro calze appese alla catena del camino/ con un fico,un’arancia, un croccante e…/ quel giorno fu festa anche per me/ Si diedero le botte e i botti/ non ti dico, che fischiarono sul mio capo/ cannonate di carrarmati/tatata della mitraglia/ bombe a mano, fischiabotti/pipette e maccheroni(1)/ hanno ammazzato più di uno/ Prigionieri nel rifugio/n’eravamo trentatre/Non bastò il latte amaro/ pure l’aria non dovevo avere/ Si crebbe senza pane/ qualche ghianda cotta e ammassata, una patata/ uno spaghetto nero nero che di più non ce n’è/ Era pasto litigato e ti sentivi figlio di re/ Si firmò l’armistizio/si rifecero le amicizie/ la Repubblica venne e,/grazie a Dio si cacciò il re/ Si tolsero le macerie, si ruppero le trincee/ fu ripristinata la ferrovia// ma il papà mio non si vedeva più/ Non c’era una mattina che non spiavo alla finestra/ tanta gente ritornava, in tante case era festa/Finalmente una mattina quel sole benedetto/ risplende’ solo per me/io spiavo alla finestra/ e meraviglia un miracolo ( e che festa!)/ Papà mio comparve davanti a me/-Ma’,ma’, corri, corri, corri è papà/papà mio, vieni a veder!-/ Quella mamma tante volte era corsa/ e a quella voce non aveva dato credito/Ma sentendo l’insistenza, corre mamma/ e (meraviglia!) il richiamo del sangue/ era venuto fuori dal mio corpo/ e a Totonno corsi avanti/ Quanti baci, quanti abbracci/quella barba gli pulii con la boccuccia/e peccato che contar non sapevo più di tre/ ma sicuro che di baci/ gliene diedi milletre/ Non passò ferragosto e quel ladro del Governo/ ( possa essere ammazzato ora per allora)/ non si riprese a papà mio per farlo combattere contro le bande/Ritornò il Natale, fu festa sì ma non tanto/ stava sempre qualche malia/ che si presentava per la via/Passarono poche primavere/ qualche estate più lucente/ma i tanti patimenti dei campi di prigionia/ abbatterono papà mio/ Restammo cinque uccellini soli soli/ nel nido a patire malattie/i soprusi e…la fame/ A pugni e a spintoni questi uccelli/ si son fatti strada/ tra l’invidia di tanti e tanti/ Ora sento dire che son diverso/ son pignolo, sono un chiodo/ un centrone arrugginito/ Ma cosa volete? Questo è sangue amareggiato/ impaurito dai botti, intorbidito dai torti/ Questa è l’anima dell’onesto/ di chi combatte una battaglia/ di giustizia e libertà/ Questa non si difende con le bombe/ uccidendo innocenti figli di mamma/ Questa non è roba per mangiare/ Perciò scostatevi malagente!/ La libertà si difende col dovere/ con l’onore, con l’amore/ col carattere modellato/ dal sangue amareggiato!

         (1) armi giocattolo a forma di pipette, fiaschette, e pacchi di maccheroni

incendiari che americani o inglesi gettavano per ferire bambini innocenti e donne.

La poesia è dedicata alle vittime del treno 904 ,cadute il 23.12.1984 a Torino Val di Sambro

Visite: 1218

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione: Per saperne di piu'

Approvo

Cookie Policy

La presente Cookie Policy è relativa al sito http://www.ugodugo.it (“Sito”) gestito e operato dal signor Ugo D'Ugo, Via Capriglione n. - 86100 Campobasso

I cookies sono piccoli file di testo inviati all'utente dal sito web visitato. Vengono memorizzati sull’hard disk del computer, consentendo in questo modo al sito web di riconoscere gli utenti e memorizzare determinate informazioni su di loro, al fine di permettere o migliorare il servizio offerto.

Esistono diverse tipologie di cookies. Alcuni sono necessari per poter navigare sul Sito, altri hanno scopi diversi come garantire la sicurezza interna, amministrare il sistema, effettuare analisi statistiche, comprendere quali sono le sezioni del Sito che interessano maggiormente gli utenti o offrire una visita personalizzata del Sito.

Il Sito utilizza cookies tecnici e non di profilazione. Quanto precede si riferisce sia al computer dell’utente sia ad ogni altro dispositivo che l'utente può utilizzare per connettersi al Sito.

Cookies tecnici

I cookies tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell'informazione esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente a erogare tale servizio.

Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web.

Possono essere suddivisi in cookies di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookies analytics, assimilati ai cookies tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookies di funzionalità, che permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l'acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.


La disabilitazione dei cookies potrebbe limitare la possibilità di usare il Sito e impedire di beneficiare in pieno delle funzionalità e dei servizi presenti sul Sito. Per decidere quali accettare e quali rifiutare, è illustrata di seguito una descrizione dei cookies utilizzati sul Sito.

Tipologie di cookies utilizzati

Cookies di prima parte:

I cookies di prima parte (ovvero i cookies che appartengono al sito dell’editore che li ha creati) sono impostati dal sito web visitato dall'utente, il cui indirizzo compare nella finestra URL. L'utilizzo di tali cookies ci permette di far funzionare il sito in modo efficiente e di tracciare i modelli di comportamento dei visitatori.

Cookies di terzi:

I cookies di terzi sono impostati da un dominio differente da quello visitato dall'utente. Se un utente visita un sito e una società diversa invia l'informazione sfruttando quel sito, si è in presenza di cookies di terze parti.

Cookies di sessione:
I c.d. ‘cookies di sessione’ sono memorizzati temporaneamente e vengono cancellati quando l’utente chiude il browser. Se l’utente si registra al Sito, può utilizzare cookies che raccolgono dati personali al fine di identificare l’utente in occasione di visite successive e di facilitare l'accesso - login al Sito (per esempio conservando username e password dell’utente) e la navigazione sullo stesso. Inoltre Open Source Solutions utilizza i cookies per finalità di amministrazione del sistema. Il Sito potrebbe contenere link ad altri siti. Open Source Solutions non ha alcun accesso o controllo su cookies, web bacon e altre tecnologie di tracciamento usate sui siti di terzi cui l’utente può accedere dal Sito, sulla disponibilità, su qualsiasi contenuto e materiale che è pubblicato o ottenuto attraverso tali siti e sulle relative modalità di trattamento dei dati personali; Open Source Solutions a questo proposito, considerata la mole di tali siti terzi, declina espressamente ogni relativa responsabilità. L’utente dovrebbe verificare la privacy policy dei siti di terzi cui accede dal Sito per conoscere le condizioni applicabili al trattamento dei dati personali poiché la Privacy Policy di Open Source Solutions si applica solo al Sito come sopra definito.

Cookies persistenti:

I cookies persistenti sono memorizzati sul dispositivo degli utenti tra le sessioni del browser, consentendo di ricordare le preferenze o le azioni dell'utente in un sito. Possono essere utilizzati per diversi scopi, ad esempio per ricordare le preferenze e le scelte quando si utilizza il Sito.


Cookies essenziali:

Questi cookies sono strettamente necessari per il funzionamento del Sito. Senza l'uso di tali cookies alcune parti del Sito non funzionerebbero. Comprendono, ad esempio, i cookies che consentono di accedere in aree protette del Sito. Questi cookies non raccolgono informazioni per scopi di marketing e non possono essere disattivati.

Cookies funzionali:

Questi cookies servono a riconoscere un utente che torna a visitare il Sito. Permettono di personalizzare i contenuti e ricordate le preferenze (ad esempio, la lingua selezionata o la regione). Questi cookies non raccolgono informazioni che possono identificare l'utente. Tutte le informazioni raccolte sono anonime.

Cookies di condivisone sui Social Network:

Questi cookies facilitano la condivisione dei contenuti del sito attraverso social network quali Facebook e Twitter. Per prendere visione delle rispettive privacy e cookies policies è possibile visitare i siti web dei social networks. Nel caso di Facebook e Twitter, l'utente può visitare https://www.facebook.com/help/cookies e https://twitter.com/privacy.

Nello specifico, si riporta di seguito la lista dei principali cookies utilizzati sul Sito e relative descrizioni e funzionalità, compresa la durata temporale.

1) Tipologia di Cookie Prima parte Funzionale
Provenienza Ugo D'Ugo
Finalità Recuperare le impostazioni dell'utente (salvare la sessione dell'utente e ricordare alcune impostazioni come le impostazioni di accessibilità)
Durata Cookie persistente
   
2) Tipologia di Cookie Prima parte - Funzionale
Provenienza Ugo D'Ugo
Finalità Memorizzare il luogo dell'utente e ricordare le impostazioni di lingua (in forma anonima)
   
3) Tipologia di Cookie Prima parte - Funzionale
Provenienza Ugo D'Ugo
Finalità Personalizzare il contenuto della pagina a seconda del dispositivo utilizzato dall'utente, delle sue scelte e delle impostazioni (in forma anonima)

Come modificare le impostazioni sui cookies

La maggior parte dei browser accetta automaticamente i cookies, ma l’utente normalmente può modificare le impostazioni per disabilitare tale funzione. E' possibile bloccare tutte le tipologie di cookies, oppure accettare di riceverne soltanto alcuni e disabilitarne altri. La sezione "Opzioni" o "Preferenze" nel menu del browser permettono di evitare di ricevere cookies e altre tecnologie di tracciamento utente, e come ottenere notifica dal browser dell’attivazione di queste tecnologie. In alternativa, è anche possibile consultare la sezione “Aiuto” della barra degli strumenti presente nella maggior parte dei browser.


E' anche possibile selezionare il browser che utilizzato dalla lista di seguito e seguire le istruzioni: - Internet Explorer; - Chrome; - Safari; - Firefox; - Opera. Da dispositivo mobile: - Android; - Safari; - Windows Phone; - Blackberry.

Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio offerto da Ugo D'Ugo.